Serie B 2018/2019

Per te, Fabriano.

Sta per partire una nuova stagione, ecco cosa è cambiato in questo ultimo anno solare.

28.09.2018

E’ passato un anno. Quasi trecentosessantacinque giorni da quando Lorenzo Andreani trafisse la Janus alla sua prima apparizione nella terza categoria nazionale, la Serie B.

Era diverso, l’ambiente è cambiato, una società alla prima esperienza da professionista, timida, a tratti insicura. Dopo una campagna acquisti fatta di lotte contro il budget, ecco arrivare i primi volti. Tra tutti spicca Fabrizio Gialloreto, l’emblema di questa mutazione. Arrivano giocatori importanti, dei professionisti. Cambia l’ambiente, cambiano le abitudini. Poi Filiberto Dri e la necessità di crescere ancora, perché certe categorie necessitano di certe attenzioni.

Fabrizio Gialloreto ne faceva 33 in quella prima uscita ufficiale contro Civitanova, si presentava così. Davanti a mille ottocento fabrianesi, tornati al PalaGuerrieri la domenica pomeriggio per respirare quell’aria che mancava da tanto, troppo tempo. Una stagione sofferta, ormai alle spalle, in cui Fabriano si è riavvicinata, ancor di più, come mai aveva fatto.

La novità più bella, quella degli Immaturi, un gruppo organizzato di nuovo al seguito della squadra di pallacanestro della città. A rimanere più impressa è la partita casalinga contro Campli: quello spicchio di tribuna non è stato mai in silenzio. Quei cori che non rimbombavano al PalaGuerrieri da anni, sembrava fossero tornati lì, direttamente dagli anni del vecchio e caro Fabriano Basket. Abbiamo toccato quota duemilacinquecento spettatori nel derby contro Senigallia. DUEMILACINQUECENTO, ma vi rendete conto? Ne vorremmo sempre di così numerosi (e rumorosi) al nostro seguito. La frase dell’anno però l’abbiamo ascoltata post vittoria casalinga contro Porto Sant’Elpidio: “la gente sugli spalti non vedeva l’ora di essere trascinata, è bastata una scintilla!”, un tifoso esclamava da lontano.

Siamo quasi pronti a ripartire. La squadra ha ambizioni diverse, nella preseason ha dimostrato di essere un gruppo vero, di avere in testa un obiettivo. Un quintetto quasi completamente nuovo, salvo il capitano Filiberto Dri. Emiliano Paparella è in cabina di regia, al fianco del numero 5 poi (Dri, nda), ci sarà un altro argentino, Santiago Boffelli. A difendere i vetri e a punire magari anche da lontano, nello slot di 4 Jimmy Gatti e nel 5 Ivan Morgillo. Questi saranno i protagonisti principali della seconda stagione della Janus Basket Fabriano in Serie B. Dalla panca i piccoli Lillo Monacelli e Nick Mencherini, il già noto volto di Devid Cimarelli, il gigante Iba Thiam ed i giovanotti Max Bordi e Elias Donati. Senza dimenticare il gioiellino di casa Francesco Francavilla.

Poi ci siamo noi, che lavoriamo affinché tutto vada per il verso giusto, e che una piazza del genere, abbia ciò che merita. Vi invitiamo di nuovo, ed ufficialmente a vivere con noi questa stagione di pallacanestro.

E’ un amore viscerale, che questa società nutre per la sua città e che questa città nutre, per quella palla a spicchi, che il 7 ottobre, tornerà a battere. SE CI SIETE VOI CON NOI, SIAMO AL SICURO!

Con affetto, la vostra Janus Basket Fabriano.

Commenti

Il punto del GM Paolo Fantini
Pre JBF vs Giulianova