Serie B 2018/2019

Si separano le strade della Janus e Michele Bugionovo

Dopo sei anni, partendo dalla Serie D ed arrivando in Serie B, Janus e capitan Bugionovo si separano.

09.06.2018

E’ un piccolo playmaker di centosettantotto centimetri, dotato di ottima tecnica e grande cuore. Un figlio del movimento cestistico fabrianese, una sorta di emblema di un progetto, quello della Janus Basket Fabriano.

Lui in questa giovane società c’era arrivato nel 2012, quando la Janus prendeva parte al campionato di Serie D. A campionato già in corso, una canotta a disposizione era la numero 8.. è diventato un simbolo.

Quello che ti fa innamorare di lui, oltre alla visione di gioco, ai polpastrelli fini e alle grandi capacità di passatore, è l’amore per questi colori. Un amore corrisposto, condiviso, voluto. L’ha dominata quella Serie D, senza neanche una sconfitta e con un filo di gas, ha dimostrato che gli stava stretta, troppo stretta! E allora due anni di C Regionale, per consolidare quell’amore e mettere i primi mattoni verso la Serie B, poi altri due di Serie C Silver. Alla fine è stato costretto ad attendere quattro anni prima di coronare quel sogno, quello di riportare la sua città natale sulla cartina della pallacanestro.

Un anno in Serie B, durissimo. Durissimo per il morale, perché chi ama la Janus Basket Fabriano, soffre nel vederla in difficoltà. Un anno duro, duro perché Michele ama davvero questi colori. E noi ce lo siamo goduto, l’abbiamo incontrato ogni anno e, come sempre, qualche attimo per stringersi la mano e dire “sei il nostro punto fermo, la Janus anche quest’anno avrà il suo numero 8 in cabina”.

Le strade della Janus Basket Fabriano e Michele Bugionovo, dopo sei stagioni, si separano.

Dopo esser cresciuti insieme, dopo esser stato il nostro capitano e la nostra bandiera, ci salutiamo.

Grazie Michele per l’uomo che, anche insieme a noi, sei diventato. Grazie per l’esempio che hai dato a chi arrivava e non sapeva cosa volesse dire “Fabriano”. Grazie perché per questa seconda pelle, ti abbiamo visto andare oltre la fatica ed oltre ogni ostacolo. Grazie perché non hai mai mollato, in tutti i sensi.

In bocca al lupo per il tuo futuro, con tanto amore.

Lorenzo Ciappelloni – Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Commenti

Fabriano riparte da coach Fantozzi!
"El Principe" Filiberto Dri, apre il puzzle!