Serie B 2018/2019

PRE JBF VS CHIETI

Arriva l'Europa Ovini di coach Coen per uno scontro ad alta quota. Entrambe le squadre sono in striscia positiva.

01.02.2019

Terzo appuntamento in appena sette giorni e archiviata la pratica Porto Sant'Elpidio, la Ristopro attende l'Europa Ovini Chieti tra le mura del PalaGuerrieri. Un roster ambizioso e di livello quello assistito dalla compagine teatina, tornata a calcare i parquet della Serie B dopo un periodo di lontananza dai campionati nazionali.

La società teatina si prefigge di guardare molto in alto, tuttavia l’avvio di stagione non è stato propriamente dei più semplici: dopo 9 giornate infatti, con un record di 4 vittorie e 5 sconfitte, la dirigenza ha deciso di effettuare l’avvicendamento in panchina con l'esonero di coach Sorgentone ed il subentro di un altro importante coach, Piero Coen.

Cambio che ha saputo dare gli effetti sperati, con ben 7 vittorie nelle ultime 8 gare disputate (unica sconfitta casalinga contro la capolista San Severo). 

Nell’analizzare i nostri avversari di domenica, ovviamente, non si può far a meno di partire da colui che è stato uno dei protagonisti assoluti della stagione 2017-2018 con la nostra maglia e uno dei beniamini del PalaGuerrieri, “Poppetto” Gialloreto. Con la maglia della sua città sta viaggiando a 10,8 punti di media in 26’ ed il solito 44% da 3 punti (a cui si aggiungono 2 assist).

Uno degli acquisti più importanti dell’estate scorsa è stato quello di Ousmane Gueye, ala proveniente dalle importanti esperienze al piano di sopra con le maglie di Jesi e Montegranaro: gran fisico, esperienza e mano torrida dai 6,75 (11.7 punti in 27’ con buone percentuali al tiro). La cabina di regia è affidata a Edoardo Di Emidio, il quale torna nella sua Chieti dopo l’esperienza di Bisceglie (9.3 punti, 3.5 rimbalzi e quasi 4 assist di media in maglia Teate) e che trova un’ottima spalla nel classe 1998 Davide Meluzzi, under di grande impatto (10 punti in 24’).

Altro elemento di esperienza è Valerio Staffieri, l’anno scorso a Teramo, mentre più vicino al canestro giostrano Gianluca Di Carmine, grande protagonista l’anno scorso a Campli (8.9 punti, 6 rimbalzi e 2 assist a partita) ed il “5” Riziero Ponziani, una presenza consistente sotto le plance e finora uno dei migliori centri dell'intero girone (13.7 punti in 25’ con un ottimo 67% da 2 e 8 rimbalzi di media ). A dar fiato al numero 14 (Ponziani, ndr) un altro under, Bogdan Milojevic (4.7 punti 12’). Ultimo, ma non meno importante, uno dei grandi colpi di questo mercato di gennaio ovvero l’ala argentina Franco Migliori, già visto in Serie A2 con le maglie di Jesi e Caserta e l’anno scorso avversario della Janus con l'Olimpia Matera. Nelle prime due gare in maglia teatina ha già ha dato saggio della sua classe con 14,5 punti ed il 40% dall'arco, vera e propria specialità della casa.

La partita di andata rappresentò la sconfitta più netta per la Janus 2018/2019 con il finale di 81-64. Nonostante per quasi tre quarti i biancoblù cercarono di restare attaccati al match, arrivò la fiammata finale teatina che, con una serie di conclusioni dai 6.75m, sancirono un importante passivo.

Inutile dire che ci attendiamo per questo match d'alta classifica il pubblico delle grandi occasioni, per spingere i ragazzi ad un’altra grande prestazione. Davanti un avversario forte (Chieti è una delle principali indiziate al salto di categoria) e che al momento è uno Janus competitor per un piazzamento nelle zone nobili della classifica.

Palla a due fissata per le ore 18.00 di domenica 3 febbraio. Fischietti in mano a Borrelli di Cercola e Agnese di Barano D'Ischia.

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano S.S.D.R.L.

Commenti

Disposizioni di accesso al PalaGuerrieri di Fabriano
IL BIG MATCH A CHIETI