Serie B 2017/2018

FABRIANO SEI SALVA!

La Janus vince Gara2 dei PlayOut contro Cerignola e chiude la serie. Salvezza conquistata.

03.05.2018

Perfetta in Gara1, monumentale in Gara2. Fabriano non fallisce e mantiene la categoria battendo Cerignola con un netto 2-0 nella serie playout. Dopo il 62-68 in Gara1, Fabriano manda nuovamente a segno 68 punti, Cerignola si ferma a 59 e termina la stagione con una retrocessione in Serie C.

Complimenti alla nostra Janus, ma il primo pensiero è per un'UDAS avversaria dei biancoblù sia nella fase nazionale di Serie C Silver 2016/2017, sia in questa stagione, quella della Serie B. Due gare combattute, sporche (ovviamente) e che avrebbero visto una delle due squadre retrocedere. Il campo ha detto Cerignola, società alla quale facciamo però un grande in bocca al lupo per il futuro. Il campo, come detto, ha dato ragione a coach Alessandro Fantozzi ed ai suoi ragazzi, determinati a regalare al muro biancoblù una salvezza tanto attesa quanto dura. Sono 700 i tifosi arrivati fino a Recanati (squalificato il PalaGuerrieri, Fabriano conquista la salvezza al PalaCingolani) che assiepati in una singola tribuna formano una cornice da brivido tutta colorata di blu. Fabrizio Gialloreto è una spina nel fianco dell'UDAS, che prova a rispondere servendo Kushchev a ridosso delle plance. E' troppo deciso però il numero 30 a dedicarsi pienamente all'organizzazione del suo matrimonio (tanti auguri a Fabrizio sposo a luglio), così si arresta per tre volte consecutive dall'arco e bersaglia il cestello, facendo esplodere una città intera (parziale di 16-3 e +13 Janus al 14'). Cerignola però non ci sta e manda in missione l'uomo mascherato Sabbatino, il quale si carica la truppa sulle spalle come in Gara1, delizia con qualche super assistenza e qualche appoggio alla tabella. E' lui il motorino che riaccende gli ospiti, 36-31 all'intervallo. Si torna sul parquet con Filiberto Dri in cattedra, attacca Rugolo a ripetizione ed arriva sempre al capolinea, risollevando i biancoblù da uno dei soliti blackout. Attenzione però a Gambarota, che spara dall'angolo e sfodera l'urlo libero per incitare i suoi in panca (38-40 è il primo vantaggio ospite dopo il 7-9 del 4'). Da lì però, ricomincia l'infinita rincorsa alla Janus: Valerio Marsili prende le misure a Kushchev sotto canestro ed il numero 15 si carica di falli, Lillo Monacelli scorta Sabbatino anche in panchina e Simone De Angelis anticipa anche Lucianone Corradini. Fil Dri e Fabrizio Gialloreto proseguono nel loro lavoro offensivo, martellano la retina e Fabriano vola, trascinata dal muro del PalaCingolani. Il sigillo lo mette il Prof. De Angelis dalla linea dei 6,75m.. è la tripla che vale una stagione, una salvezza, una città.

HAI VINTO FABRIANO, SEI SALVA. Può esplodere la festa.

Ristopro Fabriano - Castellano Udas Cerignola 68-59 (17-13, 19-18, 13-15, 19-13)

Ristopro Fabriano: Filiberto Dri 23 (6/13, 1/4), Fabrizio Gialloreto 22 (6/11, 2/7), Valerio Marsili 9 (4/6, 0/0), Lorenzo Monacelli 7 (2/5, 1/1), Simone De angelis 5 (0/2, 1/5), Lorenzo Bruno 2 (1/1, 0/0), Devid Cimarelli 0 (0/0, 0/0), Michele Bugionovo 0 (0/0, 0/0), Joseph Vita sadi 0 (0/1, 0/1), Alessandro Fanesi 0 (0/0, 0/0), Sergio Quercia 0 (0/0, 0/0). All. Fantozzi. Ass. All. Milli, Panzini.

Castellano Udas Cerignola: Oleksandr Kushchev 16 (8/12, 0/1), Nunzio Sabbatino 11 (5/11, 0/2), Gianluca Tredici 11 (3/4, 1/3), Giovanni Gambarota 6 (0/3, 1/2), Giovanni Rugolo 5 (1/4, 1/3), Gennaro Tessitore 4 (1/3, 0/5), Nikola Markus 4 (1/4, 0/0), Giuseppe Ippedico 2 (1/1, 0/0), Danilo Raicevic 0 (0/0, 0/0), Emanuele Grittani 0 (0/0, 0/0). All. Origlio.

Lorenzo Ciappelloni – Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Commenti

Fabriano vince Gara 1!