Serie B 2017/2018

Fabriano sbanca Nardò!

Filiberto Dri a "FIL" di sirena, chiude una rimonta che ad un minuto del termine, sembrava impossibile.

24.12.2017

In un gelido PalaPasca, un bollente finale. Nella serata di Nardò, la Janus più testarda dell’intera stagione. Un premio ad una squadra che non ha mollato, anche quando tutto sembrava compromesso. Due minuti perfetti, per chiudere uno storico 2017 ed augurare alla città della carta un sereno Natale. Filiberto Dri, sulla sirena. Abbiamo vinto, 64-65.

La Frata Nardò, nel pre-partita, battezza insieme al sindaco della città neretina il rinnovato Palasport con il consueto taglio del nastro e consegna una targa alla società fabrianese in segno d’amicizia. E’ Filiberto Dri però a prendersi la scena allo sparo, con sette punti in un amen e l’approccio giusto al match. I padroni di casa cercano allora Goran Bjelic, dal quale passano tutti i palloni giocabili nella prima frazione. E’ lui, insieme al solido Jeff Rodriguez, a tamponare la partenza sprint della Ristopro. Coach Olive invita i suoi ad aumentare l’intensità dopo aver toccato il massimo svantaggio (24-29 dopo 15’) ed i suoi uomini.. eseguono! Nuovamente Bjelic, stavolta accompagnato da Alessandro Potì, trovano i punti buoni per allontanare Fabriano dal boccino. Sono soltanto nove i punti dei cartai nel secondo periodo, ma è tempo di the caldo. Per fortuna, al ritorno sul parquet, è un’altra la maschera indossata da Michele Bugionovo e compagni. I biancoblù, nel momento di massima flessione, si aggrappano con i denti a Fabrizio Gialloreto, che con cinque punti in fila, rimette Fabriano in carreggiata. Si torna ufficialmente a contatto con l’arcobaleno del capitano (Bugionovo, ndr) e pronta la freccia di Marko Jovancic per il sorpasso dal perimetro. E’ ancora il serbo ad indicare la strada a coach Aniello (prestazione super del numero 12, che chiude con 14 punti, massimo stagionale) arrivando prima al capolinea con la mano mancina, poi viaggiando in lunetta risultando impeccabile. Rodriguez però non ci sta, e, complice una difesa troppo permissiva, colpisce due volte dall’arco, costringendo nuovamente Fabriano ad inseguire di cinque lunghezze. Sembra pronta la frittata e chiusa la partita con la palla persa che apre a Provenzano una prateria.

Time-out ed ultimi centoventi secondi. Finita? No. Gli ospiti non mollano e Simone De Angelis, dopo una partita di spessore (uno dei migliori con 13 punti, 12 rimbalzi e 7 assist!), trova la forza di scippare un altro pallone a Bjelic ed involarsi a tutto campo. E’ l’ennesima miccia, perché il professore (De Angelis, ndr) serve un cioccolatino a Lorenzo Bruno, che deve solo appoggiare. Fabrizio Gialloreto recupera un pallone che dall’altra parte del campo trova ancora Bruno, altro piazzato e -1! Rimessa per Nardò? Scivola Rodriguez, 13,9 secondi al termine e match-point per Fabriano. Ci pensa Filiberto Dri ad indossare il vestito da Babbo Natale e regalare alla Ristopro due punti con un canestro difficilissimo a fil di sirena. La vittoria di un gruppo!

Buone feste allora, ma piedi a terra e al lavoro. Il 7 gennaio si viaggia alla volta di Civitanova, quella Rossella che espugnò il Pala Guerrieri con Lorenzo Andreani.

Pallacanestro Frata Nardò - Ristopro Fabriano 64-65 (18-20, 18-9, 15-21, 13-15)

Pallacanestro Frata Nardò: Rodriguez 21, Bjelic 14, Polonara 9, Potì 9, Provenzano 6, Ingrosso 3, Dell'Anna 2, Scattolin, Muci, Fracasso, Durante. All. Olive.

Ristopro Fabriano: Dri 15, Jovancic 14, De Angelis 13, Bruno 10, Gialloreto 7, Bugionovo 2, Vita Sadi 2, Quercia 2, Cimarelli, Cicconcelli, Fanesi, Cummings. All. Aniello. Ass. All. Tavares, Panzini.

Lorenzo Ciappelloni - Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Commenti

La Ristopro va ad intermittenza contro Pescara
C’e’ anche Lorenzo Monacelli!