Serie B 2017/2018

La Janus torna al successo contro Teramo

La rincorsa stavolta è fortunata, dopo aver inseguito per trentadue minuti, la Janus passa e vince 79-71.

12.03.2018

Torna al successo la Ristopro dopo più di un mese (ultima vittoria datata 4 febbraio contro Campli) e lo fa in rimonta contro Teramo. Dopo aver inseguito per trentadue minuti, la Janus impatta e nei minuti finali trova in Fabrizio Gialloreto il mattatore del match. Finisce 79-71.

La compagine di coach Aniello in avvio è contratta, ne approfittano gli ospiti, che sotto al muro biancoblù della Tribuna Nord sfoggiano un Bogdan Milojevic d'assalto e volano sul +8 dopo cinque minuti di match. Fabriano che, nonostante il pressing a tutto campo, continua a faticare difensivamente chiudendo il primo periodo a 28 punti subiti, contro i soli 16 a bersaglio. Nella seconda frazione serve la fisicità e l'agonismo di Joseph Vita Sadi, pronto a cambiare volto alla Ristopro. Sono suoi i rimbalzi offensivi ed i punti che riavvicinano i beniamini di casa al boccino, ormai a soli sei punti alla pausa lunga. Si procede a strappi, con la compagine di coach Bianchi sempre pronta a respingere i tentativi di aggancio dei cartai, guidati da un Fabrizio Gialloreto bollente che delizia i raffinati palati del PalaGuerrieri con polpastrelli finissimi dall'arco ed assistenze verso i compagni (chiuderà con 27 punti, 4 assist e 5/9 dal perimetro con 34 di valutazione). Teramo mette la sfera nelle mani di Salamina, con il piccolo playmaker in canotta rossa che apparecchia per la coppia Staffieri-Lagioia, pronta a sparare dai 6 metri e 75 o appoggiare al vetro. E' ancora con un super Vita Sadi che la Janus tocca il -1 a metà del terzo periodo (pioggia di applausi per il numero 20 che sforna una prestazione monstre da 12 punti, 7 rimbalzi, 6/8 dalla linea e tanta grinta), ma ancora Milojevic, spedisce le squadre in panca sul 56-61. Negli ultimi dieci minuti Fabriano si getta nelle sapienti mani del 30 (Gialloreto), il quale non sbaglia un colpo! Insieme a lui c'è sempre “Fil” Dri, puntuale come un orologio svizzero quando chiamato in causa. Il sorpasso è firmato da Lorenzo Bruno e sottolineato da una magia nel pitturato di Sergio Quercia. La strada si spiana sulla tripla di Fabrizio Gialloreto che sul filo della sirena dei 24” sforna la tripla che consegna a Fabriano il +5 a 70” dal termine. Non riesce Teramo a ricucire il gap nel finale, vince Fabriano.

Come direbbe Gianni Quaresima “ci schiodiamo da quella maledetta quota 16” e rimaniamo a casa, domenica arriva la capolista Cestistica Città di San Severo. Tutti al Palas!

Ristopro Fabriano - Teramo Basket 1960 79-71 (16-28, 22-16, 18-17, 23-10)

Ristopro Fabriano: Fabrizio Gialloreto 27 (3/9, 5/9), Filiberto Dri 16 (3/8, 1/5), Joseph Vita sadi 12 (3/3, 0/0), Simone De angelis 5 (1/3, 1/3), Lorenzo Bruno 5 (2/6, 0/1), Sergio Quercia 5 (1/2, 1/3), Lorenzo Monacelli 4 (1/2, 0/0), Valerio Marsili 4 (2/7, 0/0), Devid Cimarelli 1 (0/0, 0/0), Michele Bugionovo 0 (0/0, 0/0), Gianluca Cicconcelli 0 (0/0, 0/0), Christian Conti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 23 / 34 - Rimbalzi: 31 9 + 22 (Joseph Vita sadi 7) - Assist: 10 (Fabrizio Gialloreto 4)

Teramo Basket 1960: Bogdan Milojevic 20 (9/13, 0/0), Valerio Staffieri 11 (0/3, 2/3), Simone Salamina 11 (3/9, 1/1), Andrea Lagioia 10 (1/3, 2/6), Victorio gustavo Musso 8 (1/6, 1/6), Victor Osmatescu 4 (2/5, 0/0), Danilo Errera 4 (1/2, 0/0), Lorenzo Nolli 3 (0/0, 1/4), Edoardo Piccinini 0 (0/0, 0/1), Davide Di eusanio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 23 - Rimbalzi: 33 10 + 23 (Bogdan Milojevic 14) - Assist: 13 (Simone Salamina 5)

Lorenzo Ciappelloni – Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Commenti

La Janus cade a Recanati
La capolista San Severo passa a Fabriano