Serie B 2018/2019

Pre PSElpidio vs JBF

All'andata la Ristopro vinse grazie ad un canestro di Paparella a tempo quasi scaduto. A Porto Sant'Elpidio sarà sfida dura.

30.01.2019

Neanche il tempo di assaporare il successo e la bella prova casalinga contro Corato che è già tempo di rimettersi in viaggio e affrontare il turno infrasettimanale, il quale vedrà la Ristopro di scena sul parquet di Porto Sant’Elpidio. Sarà il primo dei quattro derby marchigiani che nel girone di ritorno si giocheranno tutti lontani dal PalaGuerrieri.

La Malloni Porto Sant’Elpidio è squadra agguerrita, uscita rinforzata dopo gli arrivi a stagione in corso della guardia Antonio Serroni (per lui 13,8 punti in 31’ in campo con un ottimo 45% dai 6,75m) e del play Marco Cucco, prelevato da Salerno, che in due presenze finora ha fornito il suo apporto in cabina di regia con 12 punti in 30’ ed il 45% da 3.  

Completano lo starting five schierato da coach Marco Schiavi l’esterno Davide Marchini (14,3 punti in 33’ di utilizzo con il 39% da 3 e 2.6 assist a partita), Joshua Giammò (10,4 punti con il 39% da 3 e 4 rimbalzi di media) e il capitano e bandiera a presidio del pitturato Diego Torresi (7.5 punti con 9.3 rimbalzi). Buona affidabilità viene anche fornita dal "4" classe 1997 Francesco Cinalli (8 punti in 23’ di utilizzo) e dal "3", classe 1998, Milos Divac (6,2 punti in 23’). Rimane sempre utile l’apporto nel reparto lunghi di un’altra bandiera della Malloni, Mirko Romani (4.7 punti e 5.5 rimbalzi in 16’).

Completano il roster alcuni interessanti giovani del vivaio come Rosettani, Balilli e i fratelli Giovanni e Leonardo Prati.

Reduce dall’importante successo esterno di Giulianova che ha consentito alla Malloni di raggiungere quota 10 punti in classifica (frutto di 5W e 11L avendo già osservato il turno di riposo), i ragazzi di Schiavi hanno dunque operato il sorpasso nei confronti di Teramo con un occhio e fiducia ulteriore verso migliori posizioni di classifica per raggiungere l’obiettivo della permanenza in Serie B.

All’andata, la Janus ebbe la meglio solamente negli ultimi frangenti con un canestro a 2’’ dal termine di Emiliano Paparella, in un successo davvero molto sofferto, a testimonianza che la trasferta del Palasport di Via Ungheria andrà affrontata con il massimo della concentrazione e attenzione per cogliere altri due importanti punti, utili per il mantenimento dell’attuale terzo posto.

Palla a due fissata per le ore 21.00 di giovedì 31 gennaio. Fischietti in mano a Bonotto di Ravenna e Bianchi di Rimini.

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Commenti

Disposizioni di accesso al Palasport di Porto Sant'Elpidio
Fabriano schianta Porto Sant'Elpidio