Serie B 2020/21

FABRIANO ESCE SCONFITTA CONTRO UNA TOSTA ROSETO

Gli abruzzesi infliggono la prima sconfitta stagionale ai ragazzi di coach Pansa

13.12.2020

Per la terza giornata di Serie B Old Wild West Fabriano affronta Roseto al PalaMaggetti, in uno scontro che, alla vigilia, promette fuoco e fiamme; gli abruzzesi vengono da una vittoria e un pareggio, ma vantano un roster da categoria superiore con elementi del calibro di Amoroso e Ruggiero, mentre i cartai, dopo Montegranaro e Teramo, cercano il terzo successo consecutivo.

 

Parte meglio la Ristopro, subito propositiva in attacco con Garri e Di Giuliomaria, arrivando anche a +5; si riprende la Liofilchem con qualche minuto di ritardo, ma lo fa con grande intensità e grazie ad un ispirato Di Emidio agguanta e supera i biancoblu. La Janus non ci sta e con l’ingresso di Marulli ripaga gli avversari con la stessa moneta.

 

È ancora un ottimo Marulli a guidare la formazione ospite nel secondo quarto, ma Roseto è ostica e risponde con il talentuoso Ruggiero; il punteggio non si schioda dalla parità, le due compagini iniziano un duro botta e risposta, creando grande spettacolo per gli spettatori neutrali e non solo. Sono i padroni di casa a prendere le distanze, quando sulla bomba di Lucarelli giungono a +8. Il primo tempo si chiude sul tap-in allo scadere di Radonjic, che porta i suoi sul 43-38.

 

Al rientro sul parquet la formazione abruzzese spinge sull’acceleratore e, complici qualche sbavatura dei fabrianesi e un ottimo Nikolic, si trova a +10 dopo cinque minuti; non il miglior momento per i ragazzi di coach Pansa, che pagano i 4 falli di Papa e Marulli e chiudono il terzo periodo sotto di undici lunghezze.

 

Nell’ultima frazione Fabriano tenta una rimonta ai limiti dell’impossibile: Scanzi ne segna 7 di fila e trascina i cartai a -3, ma Pastore mette a bersaglio una tripla impossibile e scaccia nuovamente gli ospiti; la Ristopro non molla e rimane a contatto, con 10’’ da giocare è ancora sotto di tre lunghezze, palla consegnata per Scanzi che spara dai sette metri senza trovare fortuna. Una tostissima Roseto porta a casa i due punti, ma alla Ristopro resta una partita di carattere e di sacrificio, considerate le assenze di Paolin e Alibegovic e le difficoltà delle ultime settimane. Ora testa a Civitanova con l’obbiettivo di rimettersi subito in carreggiata. Forza Janus!

 

 

Giacomo Marini

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Commenti

MISOLIC:"PRONTO A DARE IL MIO AIUTO ALLA JANUS"
FABRIANO-CIVITANOVA: RINVIATA