Banner nuovoXL

GARA 3 È DI ROSETO: 80-86 AL PALACHEMIBA

fabriano arriva al tiro per vincerla dopo essere stata sotto di 25

Senza titoo-1

Dopo le due vittorie al PalaMaggetti, Fabriano ospita Roseto per Gara 3 tra le mura amiche. Davanti ad un pubblico incandescente le due compagini si giocano le sorti di una stagione intera: da una parte vincere per chiudere la serie, dall’altra “win or go home”. 

Partenza catastrofica dei padroni di casa: Roseto è una macchina da guerra, tira con percentuali impeccabili e viene fuori tutta la qualità della squadra abruzzese. I biancoblu, tramortiti, fanno fatica a rispondere al fuoco; dei pochi canestri segnati, due di essi portano la firma di Petracca, che dopo un ottimo inizio è costretto ad uscire per infortunio. 11-28 dopo 10’. 

Il secondo quarto non vede miglioramenti per la Ristopro, ancora in difficoltà al tiro e vittima di percentuali assurde della Liofilchem (70% da 2 e 50% da 3 all’intervallo). Zampogna, Amoroso e Morici sono veri mattatori della sfida, infallibili anche con marcatura stretta. Il canestro del veterano quarantatreenne sancisce il 35-56 con cui le squadre tornano negli spogliatoi. 

Al rientro sul parquet, avviene la vera svolta della partita: dopo aver toccato il massimo svantaggio della partita (37-62), nei cartai scatta orgoglio e passione e spinti dalla fantastica folla fabrianese, accorciano le distanze. Sul fallo e canestro di Gulini la Janus è più viva che mai e si appresta ad affrontare l’ultima frazione sul 54-70. 

Nel quarto periodo succede l’impensabile: dopo un iniziale tentativo di rimonta, le speranze sembrano infrangersi sui liberi di Santiangeli, ma questa squadra non muore letteralmente mai. Canestro dopo canestro i ragazzi di coach Aniello limano sempre di più il gap e con 20’’ da giocare hanno anche l’opportunità di vincerla, ma il tiro di uno stremato Centanni (in campo per tutti e quaranta i minuti) termina sul primo ferro. Vince Roseto 80-86, nulla da recriminare ad una squadra che non molla neanche un centimetro. Appuntamento a domenica 21 maggio per Gara 4, ore 19:00. 

Ristopro Fabriano – Liofilchem Roseto 80-86 (11-28, 24-28, 19-14, 26-16) 
 
Ristopro Fabriano: Francesco Papa 26 (11/15, 0/5), Simone Centanni 14 (4/6, 1/5), Nicolas manuel Stanic 14 (0/3, 3/5), Gianmarco Gulini 10 (2/2, 2/5), Riccardo Azzano 9 (3/5, 1/3), Andrea Petracca 5 (1/2, 1/2), Yande Fall 2 (0/3, 0/0), Alessandro Gianoli 0 (0/0, 0/0), Patrizio Verri 0 (0/0, 0/0), Tommaso Patrizi 0 (0/0, 0/0), Daniel Onesta 0 (0/0, 0/0), Alex Carsetti 0 (0/0, 0/0) 
Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 24 5 + 19 (Francesco Papa, Yande Fall 6) – Assist: 17 (Nicolas manuel Stanic 8) 
 
Liofilchem Roseto: Valerio Amoroso 15 (2/3, 3/5), Nicolas Morici 14 (4/7, 2/5), Aleksa Nikolic 14 (5/7, 1/2), Alfonso Zampogna 13 (2/2, 3/7), Edoardo Di emidio 10 (2/3, 2/5), Magaye Seck 9 (4/6, 0/0), Marco Santiangeli 7 (0/1, 1/6), Nemanja Dincic 2 (1/1, 0/0), Alessio Natalini 2 (1/1, 0/1), Giovanni Giansante 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Fiusco 0 (0/0, 0/0) 
Tiri liberi: 8 / 13 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Nicolas Morici, Magaye Seck 6) – Assist: 10 (Valerio Amoroso, Nicolas Morici, Edoardo Di emidio, Marco Santiangeli 2) 

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Giacomo Marini