Banner nuovoXL
SITO

RISTOPRO FABRIANO A SPRAZZI, PASSA RAVENNA

Inizio deficitario dei biancoblù, la rimonta all’inizio del terzo quarto non basta

La Ristopro Fabriano viene sconfitta tra le mura amiche del PalaBaldinelli di Osimo nell’ottava giornata del campionato di serie A2 di basket dalla Orasì Ravenna per 73-85.

I romagnoli si confermano, così, al vertice della classifica con 14 punti in compagnia di Scafati, mentre i fabrianesi restano all’ultimo posto con 4 punti insieme a Latina.

Alla Ristopro, nel match con l’Orasì, non sono bastati i 49 punti in copia degli americani Smith e Davis, perché – soprattutto nella prima parte del match – è mancata la solidità difensiva e nel complesso la presenza a rimbalzo, dove Ravenna si è imposta 34-42 (con 16 catture offensive).

L’avvio di ara è stato favorevole all’Orasì, precisa in attacco contro una Ristopro poco battagliera in difesa: il tabellone al 12’ già segna il “doppiaggio” sul 15-30.

Fabriano registra la retroguardia e trova, sul lato opposto del parquet, qualche bella iniziativa di Santiangeli e Smith che, sul 24-33 al 15’, inducono il coach ravennate Lotesoriere a chiamare “minuto”: il time-out è fruttuoso per l’Orasì che in due minuti raggiunge il massimo vantaggio (+16): 26-42 al 17’.

Si va al riposo lungo sul 37-49.

Al rientro dagli spogliatoi Fabriano parte fortissimo con un eccellente 12-0 di parziale in cui si esaltano Smith, Davis e Baldassarre, e anche il pubblico spinge con entusiasmo i biancoblù: l’aggancio si concretizza al 24’ sul 49-49.

Ma l’arrembaggio fabrianese si ferma qui. Ravenna si riorganizza e ben presto il divario ritorna oscillante intorno alla doppia cifra (52-62 al 28’), tendenza che prosegue anche nell’ultimo quarto.

L’ultimo sussulto della Ristopro arriva al 37’ quando una tripla di Smith porta il tabellone sul 70-77, speranze subito smorzate da Cinciarini, ex Fabriano Basket e miglior realizzatore “silenzioso” dei suoi, che con la terza tripla della sua partita mette la parola fine al match con due minuti d’anticipo (70-82). La gara si conclude 73-85 per Ravenna.

 

Il commento di coach Lorenzo Pansa. «Di questa partita non salvo nulla. In altre circostanze abbiamo dimostrato di poter stare in questo campionato e allora c’è bisogno di fare uno scatto mentale per giocare sempre con quella durezza che oggi non abbiamo avuto nel primo tempo. Qualcuno dei giocatori non ha capito che lottiamo per salvarci e che per riuscirci bisogna essere duri in difesa, spendere un fallo o prendere un rimbalzo. Abbiamo dei problemi strutturali, come la continua sofferenza a rimbalzo: ma non è un problema di lunghi, bensì di mancanza di attenzione globale».

 

Il commento del pivot Elhadji Thioune. «Ci è mancata un po’ di presenza a rimbalzo e abbiamo subito troppo in difesa. La reazione dopo l’intervallo è stata buona, abbiamo lottato fino alla conclusione, ma non è bastato».

 

Ristopro Fabriano – Orasì Ravenna = 73-85

Ristopro Fabriano – Smith 25 (4/6, 5/6), Davis 24 (8/11, 2/7), Santiangeli 13 (2/3, 3/6), Marulli 6 (1/1, 0/2), Baldassarre 3 (1/2, 0/4), Gulini 2 (1/2), Thioune  (0/2 da due), Benetti (0/4, 0/2), Re ne, Matrone ne, Caloia ne. All. Pansa

Orasì Ravenna – Cinciarini 18 (4/6, 3/6), Simioni 14 (5/6, 1/4), Tilghman 13 (3/11 da due), Sullivan 12 (4/9, 1/2), Oxilia 12 (1/3, 3/4), Denegri 10 (4/5, 0/2), Gazzotti 4 (2/4, 0/2), Berdini 2 (1/3, 0/3), Arnaldo (0/1, 0/2), Laghi ne. All. Lotesoriere

Parziali – 15-22, 22-27, 20-15, 16-21

Arbitri – Gabriele Gagno di Spresiano (Tv), Nicholas Pellicani di Ronchi dei Legionari (Go) e Andrea Longobucco di Ciampino (Rm)

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp