Banner nuovoXL
13_Ravenna_FOCUS_SITO_NUOVO

DOMENICA AFFRONTEREMO…ORASÌ RAVENNA

Al palaBaldinelli arriva la prima della classe

Ore 17. Nuovo orario per la prossima partita casalinga della Ristoprò Janus Basket Fabriano che affronterà la prima della classe OraSì Basket Ravenna Piero Manetti allenata da coach Lotesoriere.

I ragazzi di coach Pansa si troveranno di fronte una squadra che ha avuto un inizio di campionato scoppiettante vincendo sempre in trasferta e cedendo solo alla corazzata Verona tra le mura amiche.

Il Basket Ravenna, che milita in serie A2 dalla stagione 2014/15, è stata ribattezzata “Piero Menetti“ nel 2005 in ricordo del carismatico ex presidente e patron Piersante Menetti deceduto l’anno precedente.

 

L’Uomo CHIAVE. Austin TILGHMAN. Nell’unica sconfitta dell’OraSì contro Verona, il play/guardia americano si è fermato a 9 punti con 2 su 11 dal campo; nelle altre 6 partite vinte Tilghman ha superato, o sfiorato, il “ventello” tirando con oltre il 50% dal campo.

La Ristopro per ritrovare la vittoria dovrà limitare al massimo l’americano di 185 cm proveniente dalla Pro-B francese (secondo campionato di Francia) dove ha chiuso la passata stagione con 17.7 punti, 5 assist e 4 rimbalzi di media per gara. Rivelazione.

 

 

L’OSSERVATO. Daniele CINCIARINI. Non è difficile incontrare a passeggio per Fabriano questo ragazzo di 38 anni suonati che in A2 continua a “spiegarla”.

Cresciuto nel settore giovanile di Pesaro, appena ventenne esordisce nel basket che conta proprio con la canotta del Fabriano Basket: era il 2003. Difende i colori della città della carta per tre stagioni dove mette in mostra tutte le sue qualità che lo portano presto nel massimo campionato.

In A1 veste maglie prestigiose come quelle della Virtus Roma, della VL Pesaro e della Vanoli Cremona ma le sue migliori annate in termini di numeri sono con la maglia della Sutor Montegranaro: dal 2012 al 2014 due stagioni ad oltre 15 punti di media in A1.

Torna in A2 nel 2017 a Bologna, sponda Fortitudo, la riporta in seria A1 e dopo un campionato nella massima serie si trasferisce a Ravenna. Con la canotta giallorossa nella passata stagione eguaglia il suo record di punti: ben 40 nella trasferta vinta contro la forte Scafati. Highlander.

 

CURIOSITÀ. Tommaso OXILIA. Ligure di Loano, gran tifoso del Genoa e “ossessionato” dal mito Kobe Bryant.

Oxilia esordisce a 16anni in serie A con la Virtus Bologna, l’anno successivo viene convocato dalla NBA per il “Basketball without borders”.

Nel 2017 diventa vice campione del mondo con l’Italia under 19 perdendo la finale contro il Canada di R.J.Barrett (guardia dei New York Knicks); viene eletto nel miglior quintetto della manifestazione e dichiara che il giocatore che l’ha colpito di più è stato il francese Frank Ntilikina (play dei Dallas Mavericks).

Dopo Virtus Bologna, Piacenza e Forlì nel 2020 inizia la sua avventura con il Basket Ravenna. Giocatore che più ai numeri bada al sodo e sul campo gioca da veterano nonostante i soli 23 anni della sua carta d’identità.

 

Il PUNTO di VISTA Tecnico. Il vice allenatore Marco Ciarpella analizza con noi i prossimi avversari: «Ravenna in questa prima parte di campionato ha impressionato sotto tutti i punti di vista cedendo il passo solo alla Tezenis Verona.» Continua «Il suo gioco ha un’identità ben precisa; si appoggia principalmente sulle invenzioni del playmaker Tilghman giocatore totale che garantisce canestri ed assistenze per i compagni, ben coadiuvato dall’altro straniero l’ala a stelle e strisce Sullivan.» Sempre Ciarpella sui singoli ravennati: «Intorno ai due americani danno un contributo prezioso e tanta pericolosità perimetrale Cinciarini e Denegri giocatori esperti e molto bravi ad accendersi.»

In casa Ristopro questa settimana si è lavorato molto con sessioni di allenamento diversificate utili per recuperare qualche acciacco; Matrone è sulla via del recupero ma, comunque sia, difficilmente verrà rischiato da coach Pansa.

Su cosa dovrà essere brava la Janus l’assistente Ciarpella ci risponde: «Servirà molta precisione difensiva con l’intento di tenere Ravenna ad un punteggio basso; precisione da riproporre poi nell’altra metà campo alzando le percentuali al tiro.»

 

Contro la lanciatissima Ravenna sarà fondamentale anche il “sesto uomo” dalle tribune, tifo che sicuramente non farà mancare il suo apporto ai ragazzi di coach Pansa. Appuntamento quindi al palaBaldinelli per domenica alle ore 17.

Walter Rocchi – Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp